Interviews

Pages

Una cipolla che fa comunità. La cipolla di Fontaneto e Cureggio.
Intervistato nel 2014, Carlo Masseroni, classe 1949, è referente dei produttori del Presidio Slow Food della Cipolla Bionda di Cureggio e Fontaneto. Il riconoscimento della cipolla come Presidio è stato per queste piccole comunità un importante motore di aggregazione, confronto e soprattutto l'occasione per approrpiarsi nuovamente delle origini contadine quasi rimosse. Carlo ha lavorato sodo per far ottenere alla cipolla il riconoscimento di Presìdio convinto che fosse un'operazione benefica sotto il profilo sociale, lavorativo e culturale. Un impegno costante che ha portato a realizzare una nutrita schiera di piccoli produttori che, seguendo un disciplinare attento a preservare il carattere artigianale, portano avanti questa produzione.
Una pasta madre centenaria per un pane quotidiano (parte 1). Laurea, Master e tanta passione per un pane speciale.
Davide Garzino è un panettiere decisamente anomalo: con una laurea in ingegneria al Politecnico e un master in Business Administration in tasca decide di proseguire la tradizione di famiglia. L'attività di panettieri a Calcinere, frazione di Paesana, in Valle Po risale alla metà dell'Ottocento e nel medesimo forno dove lavora attualmente Davide dai primi del Novecento. L'affezione per il lavoro, entrata in lui sin da bambino, quando osservava i gesti del nonno prima e del padre dopo, l'ha saldamente ancorato alle sue radici. I ritmi lenti ma inesorabili del suo lavoro corrispondono a quelli della natura. Lo stato d'animo dell'artigiano è fondamentale secondo Davide: solo un panettiere felice fa del pane buono. Fare del pane buono significa dispensare amore, avere un rapporto affettivo con il tuo cliente. Se a contrario le azioni sono dettate solo da logiche di profitto la qualità del prodotto sarà necessariamente subordinata all'avere più margine, risparmiare sugli ingredienti, sui tempi e in definitiva realizzare un prodotto cattivo. Il rapporto con i luoghi in cui lavora ha un che di spirituale. Un legame stretto che discende dalle sue mani fino ai suoi antenati, passando per la bocca del forno e la pasta madre.
Una pasta madre centenaria per un pane quotidiano (parte 2). Produrre pane di qualità nel segno della tradizione.
Davide Garzino abita e lavora a Calcinere, una piccola frazione di Paesana, che negli anni ha perso gran parte dei suoi abitanti. In questo contesto il negozio, gestito con la sorella, è un importante punto di socializzazione e ritrovo. Il pane nero, il barbarià, un tempo prodotto assemblando ogni tipo di scarto, è oggi realizzato con farine di grande qualità ed è molto richiesto dai giovani. Gli anziani, al contrario, hanno ancora il ricordo nitido del cattivo sapore del pane di un tempo e si rifiutano di mangiare pani integrali. Nel descrivere accuratamente il processo di produzione del pane, Davide sottolinea che il lievito madre e i metodi indiretti di panificazione, come la biga e il polish, sono ampiamente preferibili per la qualità del prodotto che sono in grado di generare: un pane profumato, ricco di aromi e duraturo. Davide conosce bene anche i pani della tradizione legati a eventi sacri e profani. Ricorda la "düna" un pane realizzato per ricordare un parente defunto e il "Caritun" pagnotta a forma di croce greca realizzata in occasione della festa di S. Antonio Abate. L'accensione del forno, le tipologie di legna con cui caricarlo e la pulizia del piano di cottura con il "fruciandolo" concludono questo appassionante racconto.
Videointervista a Giovanna Pero Verzetti (1° parte)
Intervista a Giovanna Pero Verzetti (Villa del Foro, 1937) casalinga del 20 maggio 2015
Videointervista a Giovanna Pero Verzetti (2° parte)
Intervista a Giovanna Pero Verzetti (Villa del Foro, 1937) casalinga del 20 maggio 2015
Videointervista a Giovanna Pero Verzetti (3° parte)
Intervista a Giovanna Pero Verzetti (Villa del Foro, 1937) casalinga del 20 maggio 2015
Videointervista a Giuseppe Verzetti - Gipòt (1° parte)
Intervista a Giuseppe Verzetti detto Gipòt (Villa del Foro, 1925) contadino del 22 maggio 2015
Videointervista a Giuseppe Verzetti - Gipòt (2° parte)
Intervista a Giuseppe Verzetti detto Gipòt (Villa del Foro, 1925) contadino del 22 maggio 2015
Videointervista a Giuseppe Verzetti - Gipòt (3° parte)
Intervista a Giuseppe Verzetti detto Gipòt (Villa del Foro, 1925) contadino del 22 maggio 2015
Videointervista a Maddalena Garbarino ved. Bagliani
Alessandria, intervista del 28 maggio 2015 a Maddalena Garbarino ved. Bagliani (Villa del Foro, 1932)
Videointervista a Pier Giorgio Paladini
Alessandria, intervista del 22 maggio 2015 a Pier Giorgio Paladini (Alessandria, 1940), impiegato, marito di Giovanna Villa, insegnante di Villa del Foro. Ripresa esterna: seduto con Franco Castelli sui gradini davanti alla Chiesa.

Pages